In barca sul Baltico sud-occidentale

01/09/2019

Nicola Galli racconta la sua vacanza nel baltico sud-occidentale.

“Il Nord-Europa mi affascina da sempre. Dopo le esperienze di parecchi anni fa in Normandia e poi in Norvegia, da qualche tempo è il Mar Baltico ad attirare la mia attenzione. Durante una scorribanda su internet pensando alle vacanze, capito su un volo a buon prezzo per la Germania settentrionale. Amburgo, a solo un’ora e mezza di treno da Kiel. E allora via, si riserva il volo, si noleggia una barca, e si parte.

Ma cosa aspettarsi? Comincio a valutare le distanze e a leggere la guida alla navigazione che ho comprato. Le escursioni di marea sono trascurabili, come in Mediterraneo, ma la navigazione è un po’ più impegnativa; molti segnali, passaggi obbligati e fondali bassi. In più ci sono diverse zone militari in cui è vietata la navigazione; la zona è stata teatro di molte guerre, dai tempi dei Vichinghi fino alla recente seconda guerra mondiale.

Il primo impatto con il clima è un po’ crudo. Si parte con una maglietta sudata e a Kiel bisogna mettersi la giacchetta ben chiusa fino al collo. Ma poi quando si vede la quantità di barche che navigano su queste acque il buonumore ritorna.

Da Kiel saliamo ancora verso nord fino a Flensburg, sul confine, e poi in Danimarca a Sønderborg e Høruphav Havn, un paesino tipo Hansel e Gretel proprio in riva al mare.

Ci sono molti porti e tutti offrono ottimi servizi a dei prezzi più che abbordabili; bisogna solo abituarsi al tipo di ormeggio, di prua e con i pali a poppa.

I paesaggi sono stupendi e affascinanti, diversi da quanto siamo abituati a vedere nel Mediterraneo. È stata una bellissima vacanza un po’ diversa, che consiglio a tutti di fare a tutti gli amanti della barca a vela.”

Nicola Galli

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Categorie News

Agonistica Eventi Campionato Sociale CVLL nel mondo IFTTT Instagram Non solo CVLL Regatinedelmercoledi Altro